Oro della terra

FRUTTA E VERDURA PIENA DI VITA

FRUTTA E VERDURA DEL MESE

I consigli delle stagioni fanno vivere meglio.

Frutta e verdura hanno sempre effetti benefici sulla salute: fanno sentire in forma le persone e contribuiscono al loro benessere.

Tuttavia è buona norma seguire i consigli delle stagioni: la natura, infatti, ci dona ciò di cui abbiamo bisogno, al momento giusto.

Consumare frutta e ortaggi di stagione è la scelta giusta per molti motivi: in primo luogo, i prodotti locali non viaggiano su navi e aerei che provengono dall'altra parte dell'oceano e quindi non inquinano.

Inoltre la frutta raccolta molto tempo prima di essere consumata perde alcune caratteristiche organolettiche e ha un sapore più anonimo.

Per questo scegliere frutta e verdura di stagione vuol dire gustare prodotti naturali, buoni e saporiti.

In questa sezione sono illustrate alcune tipologie di prodotti che trattiamo, che per questo mese abbiamo selezionato per voi.

01 - SUSINE

Le susine sono il frutto dell'albero del Prunus, un arbusto appartenente alla famiglia delle Rosacee. Sono frutti oblunghi o tondi, con polpa e buccia di colore giallo o rosso-violaceo, ricoperta da una sostanza cerosa, chiamata pruina. Il nocciolo è allungato e appuntito. Molti, quando le vedono, sono indecisi se chiamarle susine oppure prugne. Ma sono due frutti diversi o lo stesso frutto? La risposta è semplicissima: sono lo stesso frutto, che quando è fresco si chiama susina, e quando è secco si chiama prugna. Le susine hanno un sapore più acidulo, mentre le prugne sono molto dolci e nutrienti, ricche di calorie e sali minerali. La maggior parte delle susine si mangiano fresche, ma se ne possono ricavare squisite marmellate. Altre varietà, soprattutto quelle più acide e meno succose, possono essere cucinate, come spesso si fa soprattutto nei paesi del Nord Europa.

02 - PESCHE

Le pesche Oro della Terra vi accompagnano per tutta l'estate, raccolte a Metaponto, in Val d'Aso e in Romagna. Potete gustarle fresche, ma non dimenticate che le pesche si abbinano a mille specialità per combinare freschezza e sapore. Possiamo affiancarle agli amaretti o alle noci o alla frutta secca in generale. Oppure possiamo abbinarle con il vino, per esempio marsala o un vino rosso di corpo, per preparare le pesche al vino, che possiamo servire fresche a fine pasto, magari con l'aggiunta di un poco di zucchero. Oppure preparare una delle ricette più famose a base di pesche, la Pesca Melba, che fu inventata nel 1899 a Londra. E' un dessert che sfrutta la dolcezza della pesca abbinandola a sapori delicati e cremosi da un lato e intensi e acidi dall'altro. La ricetta originale della Pesca Melba comprende questi ingredienti per 6 persone: 6 pesche gialle ben mature (vanno usate pesche, non percoche e nemmeno nettarine), un kg di gelato alla vaniglia molto cremoso, 250 grammi di lamponi freschi, 150 grammi di zucchero in polvere, mandorle fresche e zucchero filato per decorare. Si comincia scottando le pesche per pochi secondi in acqua bollente, quindi le si scola e le si versa immediatamente in acqua ghiacciata. Dopo averle pelate le si dispone su di un piatto, spolverandole leggermente di zucchero e tenendole al fresco in frigorifero. A parte si prepara una purea setacciata di lamponi, zuccherandola. Le pesche vanno servite su di un letto di gelato alla vaniglia e ricoperte con lo sciroppo ai lamponi. A scelta, si potranno decorare con mandorle fresche in scaglie e con un poco di zucchero filato.

Una porzione di Pesca Melba non soddisfa solo il palato: la nostra mascotte Rossana ricorda che questo piatto copre la porzione giornaliera di frutta e verdura ROSSA. Per completare la giornata mancano ancora il bianco, il verde, il viola e il giallo-arancio.

PESCHE E BELLEZZA
Le pesche hanno proprietà curative interessanti per la pelle del viso. Secondo alimentipedia.it, la polpa di una pesca matura, schiacciata e applicata sul viso, è una vera maschera di bellezza benefica per pelli secche, delicate e sensibili. Frullando la polpa di una pesca matura con l'aggiunta di panna liquida si ottiene una maschera per il viso con azione idratante e leggermente esfoliante, mentre il succo è usato per lozioni che attenuano le macchie cutanee. Con le foglie di pesco in infusione nel latte caldo si fa una crema di bellezza, che dona al viso l’incarnato dei meravigliosi frutti. Per i capelli la pesca è utile come impacco pre-shampoo, con pesche schiacciate e ridotte a crema, con aggiunta di argilla verde e succo di limone, perché i suoi acidi riequilibrano la secrezione sebacea e danno volume e salute soprattutto ai capelli grassi.

03 - COCOMERO

Il cocomero è uno dei simboli dell’estate. Sempre presente sulle tavole serali per rinfrescare il caldo estivo, ci accompagna anche durante le passeggiate in città, colorando col suo rosso intenso i chioschi che lo propongono obbligatoriamente in ghiaccio, brillante e fresco.
Frutto succoso e dolce, abbina all’alto contenuto d’acqua un basso livello di zuccheri, che lo rendono piacevolmente rinfrescante e dietetico. E’ INFATTI UN FRUTTO A BASSO CONTENUTO CALORICO. Si presta perfettamente a un consumo semplice, nelle tradizionali fette. Per una presentazione più originale, possiamo servire il cocomero tagliato a cubetti in un bicchiere per accompagnare cocktail e aperitivi, oppure da solo, magari con alcune gocce di limone. Il cocomero si abbina bene a vini bianchi aromatici o dolci, come il moscato, e potrebbe accostarsi bene a vini frizzanti come Prosecco per chi ama i vini secchi o Asti per chi ama i vini dolci.

Oro della Terra propone cocomeri rossi, dolci e succosi da fine aprile a settembre, raccogliendoli in Sicilia, Lazio, Puglia e nella pianura Mantovana. Abbiamo anche disegnato uno speciale bicchiere personalizzato biodegradabile per servire cubetti di fresco cocomero, che proporremo per la prima volta sabato 14 luglio a Treia per festeggiare il secondo scudetto di Lube Volley, di cui Oro della Terra è sponsor storico.

Il cocomero presenta due caratteristiche fondamentali: è il frutto più ricco di acqua ed è quasi completamente privo di grassi. Le sue caratteristiche salutistiche e nutrizionali sono molto note ed apprezzate rappresentando un alimento ideale per gli atleti, i bambini e più in generale per tutti gli adulti. La sua polpa infatti ha un contenuto calorico basso ed è ricca di vitamina A (beta-carotene), B1, B6 e C. Contiene importanti sali minerali come il potassio e il magnesio, utili per sconfiggere la stanchezza dovuta al caldo, mentre è molto basso il suo contenuto di sodio. Grazie a queste caratteristiche e all’assenza di grassi, è considerato salutare per il cuore e per la lotta al colesterolo. La caratteristica polpa di colore rosso vivace è dovuta all’abbondante presenza del licopene, un carotenoide che ha funzioni antiossidanti nei confronti dei radicali liberi. Per contro, il gusto gradevolmente dolce non dipende da un alto contenuto in zuccheri, ma dalla presenza di sostanze aromatiche. Il cocomero, per il suo elevato contenuto idrico, possiede una notevole capacità dissetante, idratante e disintossicante per l’organismo. Da ciò nasce l’alto gradimento che da sempre la rende il più apprezzato simbolo dell’estate: rinfresca, disseta, idrata e depura l'organismo senza farci introdurre troppe calorie: infatti il basso valore nutrizionale del cocomero offre il vantaggio di poterne consumare grandi quantità senza incorrere in problemi di peso o sovralimentazione.

La nostra mascotte Rossana ricorda che questo frutto copre la porzione giornaliera di frutta e verdura ROSSA. Per completare la giornata mancano ancora il bianco, il verde, il viola e il giallo-arancio.

E' UN FRUTTO A BASSO CONTENUTO CALORICO E SENZA SODIO

04 - LATTUGA

La lattuga è una verdura a basso contenuto calorico che rappresenta un ingrediente fondamentale della dieta mediterranea. E' un alimento che per il 95% è composto d'acqua ed è quindi molto rinfrescante. E' anche un ottimo rimineralizzante grazie al suo contenuto di fosforo, calcio, potassio, rame, sodio e ferro; in più contiene buone quantità di vimina B, C, acido folico (vitamina B9) e betacarotene, precursore della vitamina A. E' una verdura che dovrebbe far parte giornalmente della nostra alimentazione, perché rinfresca, aiuta a depurare l'organismo e aiuta nelle diete: con un piatto di lattuga prima dei pasti ci sentiamo sazi prima senza aver assunto quasi nessuna caloria, un’ottima soluzione specie per chi è obeso o ha bisogno di dimagrire.
La lattuga è una pianta a ciclo annuale che presenta un "cespo" costituito da foglie a spatola o tondeggianti inserite in un breve fusto e serrate in modo da costituire un "grumolo" o "cappuccio" più o meno compatto, che costituisce la parte commestibile. In Italia la lattuga è coltivata tutto l'anno e in differenti ambienti climatici. Oro della Terra propone lattughe tutto l’anno raccogliendole nelle migliori zone di produzione: dai nostri produttori delle Marche e dal Lazio (Fondi), dalla Romagna e dal Veneto (Lusia). Per garantire la massima cura e freschezza, le lattughe Oro della Terra sono raccolte a mano, quindi spuntate e messe nelle cassette direttamente sul posto ed infine trasportate in automezzi refrigerati che ne salvaguardano la freschezza.

La nostra mascotte Verdina ricorda che con un piatto di lattughe soddisfiamo il nostro fabbisogno giornaliero di frutta e verdura VERDE. Per completare la giornata ci mancano il bianco, il giallo-arancio, il rosso ed il viola.

VERDURA A BASSO CONTENUTO CALORICO

LATTUGHE E BELLEZZA
Le lattughe sono verdure a basso contenuto calorico che rappresentano ingredienti fondamentali della dieta mediterranea.

La lattuga si presta ad un consumo giornaliero e costante, perché rinfresca e aiuta a depurare l’organismo. Inoltre un piatto di lattuga prima dei pasti permette di sentirci sazi prima senza aver assunto quasi nessuna caloria, un’ottima soluzione specie per chi è obeso o ha bisogno di dimagrire.

05 - NETTARINE

Le nettarine sono dolcissime, colorate e brillanti. Grazie alla loro buccia liscia sono versatili e praticissime per un consumo fresco immediato e per tante fresche preparazioni estive.
Per esempio, per fare uno zabaione speciale, che si presenta con una consistenza unica: non è né un composto solido, né un composto liquido, che la nettarina trasforma in una crema dolce e vellutata. Per il nostro zabaione di nettarine abbiamo bisogno di sei nettarine Oro della Terra, una bustina di zucchero vanigliato, quattro tuorli d'uovo, 25 cl di vino liquoroso tipo Marsala, 100 grammi di zucchero, 30 grammi di burro, mandorle a scaglie. Si lavano accuratamente le nettarine, le si asciuga, togliendo il nocciolo e tagliandole a pezzetti. In una padella si fa fondere il burro con lo zucchero vanigliato, aggiungendo i pezzetti di nettarina e facendoli dorare rapidamente mescolandoli delicatamente. Per preparare lo zabaione si sbattono le uova con lo zucchero in un pentolino fino ad ottenere un composto spumoso, si aggiunge il Marsala e quando è ben amalgamato si mette il pentolino a bagnomaria sbattendo in modo da ottenere una crema omogenea e leggera, senza mai farla cuocere. Le nettarine vanno preparate mettendole nelle coppette, versandoci sopra lo zabaione tiepido ed infine decorando la superficie con le mandorle. Vanno servite subito, accompagnate da un calice di vino liquoroso da dessert.

La nostra mascotte Rossana ricorda che questo piatto copre la nostra porzione giornaliera di frutta e verdura ROSSA. Per completare la giornata mancano ancora il bianco, il verde, il viola e il giallo-arancio.

06 - FAGIOLINI

I fagiolini Oro della Terra sono sui banchi di vendita tutto l'anno, verdi, freschi, brillanti. Ma hanno un carattere che li contraddistingue: la croccantezza. Prendiamo il nostro fagiolino Marconi, per esempio: lo trovate nella sua tipica forma piatta, senza fili e croccante al punto giusto, in modo che dopo la cottura rimanga consistente come vi aspettavate. Provate con la nostra ricetta dei fagiolini Marconi Mediterraneo. Per un saporito contorno per quattro persone servono 600 grammi di fagiolini Marconi Oro della Terra, due spicchi d'aglio Oro della Terra, 500 grammi di pomodori rossi maturi Oro della Terra, 200 grammi di passata di pomodoro, 250 grammi di Parmigiano Reggiano DOP grattugiato, un rametto di basilico, sale, olio extravergine d'oliva. La preparazione è semplice e non richiede più di mezzora. Si comincia pulendo i fagiolini Marconi, cuocendoli poi a vapore. Nel frattempo si sminuzzano i pomodori amalgamandoli con passata di pomodoro quanto basta. Si prosegue la preparazione sbucciando l’aglio, privandolo dell’anima e facendolo rosolare in un tegame con olio extravergine d’oliva. A questo punto si aggiungono i fagiolini ad uno stadio leggermente arretrato di cottura, il pomodoro, il sale e si fa insaporire per dieci minuti circa, unendo il Parmigiano Reggiano e il basilico spezzato con le mani. A piacere si potrà mettere anche un piccolo rametto di maggiorana. Il tegame andrà tolto dal fuoco quando il formaggio si fonde. I fagiolini Marconi Mediterraneo vanno serviti appena tolti dal fuoco.
La nostra mascotte Verdina ricorda che questo piatto copre la porzione giornaliera di frutta e verdura VERDE. Per completare la giornata mancano ancora il bianco, il rosso, il viola e il giallo-arancio.

FAGIOLINI, SALUTE E BELLEZZA
Tutti i fagiolini sono un alimento molto prezioso nelle diete dimagranti; infatti, a fronte di un contenuto calorico molto basso, sono ricchi di sali minerali, fibre e Vitamina A.

07 - PEPERONI

Il peperone è un ortaggio con proprietà nutrizionali eccellenti. Ha un elevato contenuto di vitamina C e di vitamina A, insieme ad un basso contenuto calorico, che lo rende adatto alle diete dimagranti, poiché è costituito per oltre il 90% da acqua.  Le varietà dolci hanno migliore digeribilità e appetibilità mentre le varietà piccanti sono più ricche di vitamine delle altre, tanto che raggiungono valori trecento volte maggiori di ciascuno degli altri ortaggi coltivati. Per la presenza di carotenoidi, che agiscono contro i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare, e sali minerali, hanno il pregio di stimolare la vitalità dei tessuti e di attivare il circolo venoso e capillare aiutando a prevenire le malattie vascolari.

I PEPERONI SONO PRODOTTI:
A BASSO CONTENUTO CALORICO
AD ALTO CONTENUTO DI VITAMINA A
AD ALTO CONTENUTO DI VITAMINA C
 

PEPERONI E BELLEZZA
Il peperone racchiude in sé proprietà antisettiche, toniche, digestive, disintossicanti, stimolanti del sistema circolatorio, antidolorifiche, antireumatiche, remineralizzanti e antiossidanti. E' utilizzato dalle aziende farmaceutiche per la realizzazione di cerotti e pomate da utilizzare contro i disagi causati dai reumatismi, poiché in grado di richiamare sangue alla superficie dell’epidermide, con una reazione di calore. Per lo stesso motivo è anche usato nella realizzazione di prodotti cosmetici naturali, per contrastare gli inestetismi della cellulite: fanghi a base di argilla e peperoncino in polvere sono ottimi per impacchi e cataplasmi nelle zone del corpo maggiormente adipose.
Secondo guidaconsumatore.com, esperimenti e studi hanno sottolineato anche il ruolo positivo del peperoncino nei trattamenti di bellezza. Una maschera facciale a base di peperoncino e argilla aiuta a mantenere la pelle giovane e fresca, impedendo alle impurità di depositarsi sul viso. Mangiare peperoncino e usare lozioni a base di alcol e peperoncino, frizionato poi sui capelli due volte al giorno, aiuta ai capelli a ritrovare splendore. I massaggi effettuati sul corpo con olio e peperoncino aiutano a regalare vitalità corporea e a coadiuvare gli allenamenti degli sportivi.

La nostra mascotte Lucio ricorda che un piatto a base di peperoni copre la porzione giornaliera di frutta e verdura GIALLO-ARANCIO. Per completare la giornata mancano ancora il bianco, il rosso, il viola e il verde.

08 - MELANZANA

Nell'antichità la melanzana era consumata conservandola in salamoia e arricchita di spezie aromatiche e piccanti. Oggi la melanzana è un ortaggio preparato in svariati modi: la si utilizza nei primi piatti di pasta o nella parmigiana, nella caponata insieme ad altre verdure di stagione, erbe ed aromi, la si può cucinare fritta, grigliata o impanata, farla ripiena di magro o di carne e infine conservarla sottolio o sottaceto per gli antipasti.

Consigliamo un modo semplice e saporito per prepararla, per ottenere un piatto gustoso e poco calorico. Lo chiameremo "melanzana saltata al rosmarino". Per quattro persone ci servono un chilo di melanzane, due spicchi d'aglio, due rametti di rosmarino, olio extra-vergine d'oliva, sale integrale. Vi consigliamo le melanzane viola Oro della Terra, ma vanno benissimo anche le nere lunghe o arrotondate. Si tagliano le melanzane a cubetti non molto grossi e le si cuoce a fuoco veloce in una padella con l'olio insieme all'aglio - uno spicchio intero e l'altro tagliato finemente - e al rosmarino spezzettato finché non diventano croccanti. Le serviremo calde con poco sale integrale.
Le nostre melanzane saltate al rosmarino sono già perfette così. Tuttavia, se volessimo renderle più "mediterranee" potremmo insaporirle con un tocco finale di maggiorana. Con qualche peperoncino potremmo avere melanzane saltate al rosmarino stile "messicano" e con una spolverata di curry ecco le nostre melanzane all'indiana.

MELANZANE E BELLEZZA
La melanzana ha un basso contenuto calorico, quindi rientra spesso nelle diete dimagranti, nelle quali però non dovrà essere arricchita di grassi o oli. In cosmesi la polpa delle melanzane viene utilizzata per creme e maschere nutrienti per la pelle, che si possono ottenere semplicemente schiacciando con una forchetta la polpa di melanzana e poi applicandola, da sola o mescolata a yogurt, per una ventina di minuti sul viso.

La nostra mascotte Viola ricorda che con un piatto a base di melanzane soddisfiamo il nostro fabbisogno giornaliero di frutta e verdura VIOLA. Per completare la giornata ci mancano il bianco, il giallo-arancio, il rosso ed il verde.

09 - POMODORI

L’utilizzazione del pomodoro e dei suoi derivati nella cucina mediterranea è talmente comune che dimentichiamo che in origine pizza e pasta, tanto per citare i piatti più famosi della tradizione italiana, sono nati e vissuti a lungo proprio senza il pomodoro, uno dei loro ingredienti attuali più importanti. Ciò dipende in primo luogo dall’origine del pomodoro, che non fonda le radici nel Mediterraneo ma nell’America Latina, probabilmente nelle regioni tropicali e sub-tropicali del Perù e dell’Ecuador, dove ancora oggi è possibile trovare delle specie selvatiche dai frutti piccoli, simili, tra le varietà attualmente coltivate, proprio al tipo Cherry o “pomodoro ciliegino”. Una novità che si è affermata grazie alla bontà e alla versatilità d’uso. Non solo “da cocktail” ma come complemento di sapore e colore nelle insalate, per la caprese, per la pizza ed infine consumato da solo, come frutta. È possibile preparare del sugo per condire la pasta e pure il riso, dato il suo sapore particolarmente delicato. Inoltre, si può insaporire e colorare la pasta usando i pomodori ciliegini crudi interi e solo alcuni tagliati, unendo olive, capperi e olio extra-vergine d’oliva. Oro della Terra propone la sua gamma completa di pomodori dalla Sicilia e dalle Marche, che comprendono l’intero assortimento dei pomodori ciliegini siciliani, da Pachino, Vittoria, le migliori aree di produzione per ciliegini, datterini e pomodori a grappolo.

POMODORI E BELLEZZA
Per combattere l'invecchiamento, niente è più efficace del pomodoro, l'antiossidante per eccellenza. Secondo molti esperti non esiste farmaco efficace contro i radicali liberi come lo è il pomodoro, ricco di beta-carotene e licopene. La vitamina C si concentra tutta nella sostanza gelatinosa che circonda i semi, quindi, in particolar modo nelle insalate, è buona regola non scartare i semi.

ORTAGGIO A BASSO CONTENUTO CALORICO
SENZA GRASSI
ALTO CONTENUTO DI VITAMINA A
ALTO CONTENUTO DI VITAMINA C

10 - ZUCCHINE

In una simpatica pubblicità degli anni Novanta uno sveglio bimbetto lamentava che, senza l’immancabile ingrediente proposto nello spot, “le zucchine, da sole, non filano”. Pubblicità piacevole e ben realizzata, ma largamente ingenerosa verso le nostre amiche zucchine. Vediamo perché.
In primo luogo, dobbiamo sapere che le zucchine contengono poche calorie, sono leggere e non ingrassano. Consumate al naturale, per esempio cotte a vapore, offrono il meglio dei loro principi nutritivi naturali, in particolare potassio e vitamine.
Se cerchiamo la creatività, nelle zucchine abbiamo trovato un ottimo alleato: il sapore delicato e caratteristico rende le zucchine componenti ideali per piatti e pietanze. Le zucchine ripiene, per esempio, ottenute facendo incontrare zucchine tenere e fresche con pomodori maturi, carne di vitello tritata, prezzemolo, cipolla, parmigiano grattugiato e olio d’oliva extravergine. Possiamo anche ispirarci al mare, sostituendo la carne di vitello con tonno, acciughe e maggiorana. Se poi vogliamo esagerare, ecco le zucchine fritte: zucchine, olio extravergine d’oliva e la pastella di copertura con farina, uova, formaggio grattugiato e prezzemolo. In primavera poi le zucchine sono disponibili anche con il fiore, che possiamo pastellare e friggere per portare in tavola la freschezza dell’orto.
Oro della Terra vi propone zucchine tutto l’anno, dalle migliori zone di produzione italiane e dagli orti marchigiani. Con la garanzia Oro della Terra, le vostre zucchine “fileranno” sempre. Basta provarle.

ZUCCHINE E BELLEZZA
Le zucchine hanno un bassissimo valore calorico e sono composte per il 95% d'acqua. Contengono molte vitamine A e C e carotenoidi, che apportano una consistente azione antitumorale. Sono riconosciute molto utili per astenie, infiammazioni urinarie, insufficienze renali, dispepsie, enteriti, dissenteria, stipsi, affezioni cardiache e diabete. Oltre a tutto quello già elencato, fin dall'antichità venivano utilizzare per favorire il sonno, rilassare la mente, ed era particolarmente indicato per chi si sentiva spossato. Inoltre le zucchine hanno azione benefica sulla nostra pelle, giacché favoriscono l'abbronzatura, essendo molto presente la vitamina A, e combattono l'invecchiamento.