Oro della terra

FRUTTA E VERDURA PIENA DI VITA

FRUTTA E VERDURA DEL MESE

I consigli delle stagioni fanno vivere meglio.

Frutta e verdura hanno sempre effetti benefici sulla salute: fanno sentire in forma le persone e contribuiscono al loro benessere.

Tuttavia è buona norma seguire i consigli delle stagioni: la natura, infatti, ci dona ciò di cui abbiamo bisogno, al momento giusto.

Consumare frutta e ortaggi di stagione è la scelta giusta per molti motivi: in primo luogo, i prodotti locali non viaggiano su navi e aerei che provengono dall'altra parte dell'oceano e quindi non inquinano.

Inoltre la frutta raccolta molto tempo prima di essere consumata perde alcune caratteristiche organolettiche e ha un sapore più anonimo.

Per questo scegliere frutta e verdura di stagione vuol dire gustare prodotti naturali, buoni e saporiti.

In questa sezione sono illustrate alcune tipologie di prodotti che trattiamo, che per questo mese abbiamo selezionato per voi.

1 - PESCHE

Le pesche Oro della Terra vi accompagnano per tutta l'estate, raccolte a Metaponto, in Val d'Aso e in Romagna. Potete gustarle fresche, ma non dimenticate che le pesche si abbinano a mille specialità per combinare freschezza e sapore. Possiamo affiancarle agli amaretti o alle noci o alla frutta secca in generale. Oppure possiamo abbinarle con il vino, per esempio marsala o un vino rosso di corpo, per preparare le pesche al vino, che possiamo servire fresche a fine pasto, magari con l'aggiunta di un poco di zucchero. Oppure preparare una delle ricette più famose a base di pesche, la Pesca Melba, che fu inventata nel 1899 a Londra. E' un dessert che sfrutta la dolcezza della pesca abbinandola a sapori delicati e cremosi da un lato e intensi e acidi dall'altro. La ricetta originale della Pesca Melba comprende questi ingredienti per 6 persone: 6 pesche gialle ben mature (vanno usate pesche, non percoche e nemmeno nettarine), un kg di gelato alla vaniglia molto cremoso, 250 grammi di lamponi freschi, 150 grammi di zucchero in polvere, mandorle fresche e zucchero filato per decorare. Si comincia scottando le pesche per pochi secondi in acqua bollente, quindi le si scola e le si versa immediatamente in acqua ghiacciata. Dopo averle pelate le si dispone su di un piatto, spolverandole leggermente di zucchero e tenendole al fresco in frigorifero. A parte si prepara una purea setacciata di lamponi, zuccherandola. Le pesche vanno servite su di un letto di gelato alla vaniglia e ricoperte con lo sciroppo ai lamponi. A scelta, si potranno decorare con mandorle fresche in scaglie e con un poco di zucchero filato.

Una porzione di Pesca Melba non soddisfa solo il palato: la nostra mascotte Rossana ricorda che questo piatto copre la porzione giornaliera di frutta e verdura ROSSA. Per completare la giornata mancano ancora il bianco, il verde, il viola e il giallo-arancio.

PESCHE E BELLEZZA
Le pesche hanno proprietà curative interessanti per la pelle del viso. Secondo alimentipedia.it, la polpa di una pesca matura, schiacciata e applicata sul viso, è una vera maschera di bellezza benefica per pelli secche, delicate e sensibili. Frullando la polpa di una pesca matura con l'aggiunta di panna liquida si ottiene una maschera per il viso con azione idratante e leggermente esfoliante, mentre il succo è usato per lozioni che attenuano le macchie cutanee. Con le foglie di pesco in infusione nel latte caldo si fa una crema di bellezza, che dona al viso l’incarnato dei meravigliosi frutti. Per i capelli la pesca è utile come impacco pre-shampoo, con pesche schiacciate e ridotte a crema, con aggiunta di argilla verde e succo di limone, perché i suoi acidi riequilibrano la secrezione sebacea e danno volume e salute soprattutto ai capelli grassi.

2 - LATTUGA

La lattuga è una verdura a basso contenuto calorico che rappresenta un ingrediente fondamentale della dieta mediterranea. E' un alimento che per il 95% è composto d'acqua ed è quindi molto rinfrescante. E' anche un ottimo rimineralizzante grazie al suo contenuto di fosforo, calcio, potassio, rame, sodio e ferro; in più contiene buone quantità di vimina B, C, acido folico (vitamina B9) e betacarotene, precursore della vitamina A. E' una verdura che dovrebbe far parte giornalmente della nostra alimentazione, perché rinfresca, aiuta a depurare l'organismo e aiuta nelle diete: con un piatto di lattuga prima dei pasti ci sentiamo sazi prima senza aver assunto quasi nessuna caloria, un’ottima soluzione specie per chi è obeso o ha bisogno di dimagrire.
La lattuga è una pianta a ciclo annuale che presenta un "cespo" costituito da foglie a spatola o tondeggianti inserite in un breve fusto e serrate in modo da costituire un "grumolo" o "cappuccio" più o meno compatto, che costituisce la parte commestibile. In Italia la lattuga è coltivata tutto l'anno e in differenti ambienti climatici. Oro della Terra propone lattughe tutto l’anno raccogliendole nelle migliori zone di produzione: dai nostri produttori delle Marche e dal Lazio (Fondi), dalla Romagna e dal Veneto (Lusia). Per garantire la massima cura e freschezza, le lattughe Oro della Terra sono raccolte a mano, quindi spuntate e messe nelle cassette direttamente sul posto ed infine trasportate in automezzi refrigerati che ne salvaguardano la freschezza.

La nostra mascotte Verdina ricorda che con un piatto di lattughe soddisfiamo il nostro fabbisogno giornaliero di frutta e verdura VERDE. Per completare la giornata ci mancano il bianco, il giallo-arancio, il rosso ed il viola.

VERDURA A BASSO CONTENUTO CALORICO

LATTUGHE E BELLEZZA
Le lattughe sono verdure a basso contenuto calorico che rappresentano ingredienti fondamentali della dieta mediterranea.

La lattuga si presta ad un consumo giornaliero e costante, perché rinfresca e aiuta a depurare l’organismo. Inoltre un piatto di lattuga prima dei pasti permette di sentirci sazi prima senza aver assunto quasi nessuna caloria, un’ottima soluzione specie per chi è obeso o ha bisogno di dimagrire.

3 - CICORIA

La cicoria è una verdura molto saporita, spesso di un gradevole amaro, che si può consumare, secondo le stagioni e l’età, cruda o cotta. Quando è molto giovane - la cicoria fine, per esempio - si può servire cruda in insalata, da sola o aggiunta ad altre erbe selvatiche. La preparazione della cicoria è simile a quella di altre insalate: vanno eliminate le foglie ingiallite, danneggiate o troppo dure; va tagliata la parte terminale terrosa; va sfogliata, messa a bagno per qualche minuto in un catino d’acqua fredda, poi sciacquata in un cestello sotto acqua corrente e asciugata con un canovaccio o con una centrifuga. La cicoria più sviluppata, come la cicoria catalogna, è ottima lessata in acqua bollente salata, per 10 o 15 minuti, secondo l’età, cioè lo sviluppo e la durezza delle foglie, poi strizzata e condita con olio e limone, detta “all’agro”, oppure ripassata in padella con aglio e olio, con l’aggiunta a volte del peperoncino e del pomodoro. 

UNA VERDURA DALLE MILLE PROPRIETÀ PER LA BELLEZZA E LA SALUTE
Le foglie di cicoria mangiate crude ad insalata o appena sbollentate sono ottime come stimolante dell'intestino, del fegato e dei reni grazie all'azione depurativa, disintossicante, diuretica e blandamente lassativa. Il decotto della pianta intera è ottimo nel caso di inappetenza e costipazione dovuta a problemi di fegato. La radice di cicoria per uso esterno come cataplasma cura gli arrossamenti, è rinfrescante ed emolliente ed è efficace contri i foruncoli e gli ascessi.  
Le foglie si raccolgono prima della fioritura e si essiccano in luoghi aerati; le radici si raccolgono invece in autunno, si dividono in più parti e si mettono ad essiccare al sole.

4 - UVA

L'uva è un alimento dalle mille proprietà. E' energetica - un grappolo d'uva apporta circa 450 kcal - quindi è adattissima per gli sportivi, i bambini ed i giovani, a patto di non esagerare. Inoltre è senza sodio ed è fonte di fibra e di rame, un microelemento che svolge un'azione importante per la mineralizzazione dello scheletro e per la formazione di nuovi globuli rossi e di tessuto connettivo. Il rame partecipa anche alla catena respiratoria, alla sintesi di melanina e a sistemi di protezione contro lo stress ossidativo e l'eccesso di ammine biogene. Pur essendo un frutto energetico, è senza grassi, quindi con minore potenziale "ingrassante" rispetto a cibi con uguale potere calorico ma maggiore contenuto di grassi.

Si consuma come frutto fresco oppure in macedonia con frutta di stagione. Per migliorare la conservazione, consigliamo di lavare l'uva solamente prima di consumarla.

Le nostre mascotte Viola e Bianca ricordano che con l'uva nera soddisfiamo il nostro fabbisogno giornaliero di frutta e verdura VIOLA e con l'uva bianca soddisfiamo il nostro fabbisogno giornaliero di frutta e verdura BIANCA. Per completare la giornata ci mancano il giallo-arancio, il rosso ed il verde.

L'UVA E' UN FRUTTO SENZA GRASSI E SENZA SODIO ED E' FONTE DI FIBRA E DI RAME

UVA DA TAVOLA E BELLEZZA
L’uva ha proprietà favorevoli per la salute e la bellezza. Gli antiossidanti contenuti nell’uva sono attivi ed efficaci nel proteggere la pelle dall'invecchiamento, con una proprietà extra: aiutano anche a perdere peso. La sostanza più importante presente nell’uva è il resveratrolo, un grande amico della bellezza: migliora il metabolismo degli zuccheri, svolge un’ azione antiossidante generale e rende la pelle luminosa e giovane. Grazie a questo polifenolo, le cellule della pelle del viso restano in buone condizioni più a lungo e mantengono ossigenati e compatti i tessuti.
Durante la Experimental Biology Conference di San Diego (California) della primavera 2012 seguita da circa 14mila partecipanti tra scienziati ed espositori, è stata presentata una ricerca secondo la quale il consumo di uva agisce positivamente su ansia e ipertensione, nonché sulle lacune cognitive collegate all’ansia. È stato accertato che, sebbene disordini collegati all’ansia, alterazioni cognitive ed ipertensione siano categorie diagnostiche complesse e distinte, per esse possono essere in alcuni casi individuate associazioni tali da permettere sovrapposizioni. Per esempio, tra i circa 40 milioni di americani affetti da ansia, 10 milioni di essi soffrono anche di ipertensione. La ricerca suggerisce che una dieta standard, arricchita da consumo di uva per due settimane, previene il comportamento ansioso, l’alterazione dell’apprendimento e della memoria e riduce la pressione sanguigna.

5 - SPINACI

E' facile associare l'immagine degli spinaci all'immagine del cartone animato di Braccio di Ferro. Molto probabilmente questo cartone ha contribuito alla diffusione del consumo di questo ortaggio soprattutto tra i bambini, che associano gli spinaci ed il ferro in essi contenuto ad una incredibile forza. In cento grammi di spinaci troviamo circa 2,9 mg. di ferro vegetale, che però non è facilmente assimilabile ed è quindi trattenuto dall'organismo in minima quantità. Quindi, gli esperti in materia consigliano di consumare in abbinamento agli spinaci anche alimenti che contengano acido ascorbico, come ad esempio il limone. Infatti l'acido ascorbico è in grado di favorire l'assimilazione di ferro vegetale.

GLI SPINACI SONO PRODOTTI:
A BASSO CONTENUTO CALORICO
AD ALTO CONTENUTO DI VITAMINA A
AD ALTO CONTENUTO DI VITAMINA C
AD ALTO CONTENUTO DI PROTEINE
FONTE DI RAME
FONTE DI FERRO
FONTE DI MAGNESIO


Per poter beneficiare al meglio delle proprieta’ salutari degli spinaci, conviene mangiarli crudi, conditi con olio e sale. Se si preferisce cuocerli, è meglio scegliere una breve cottura a vapore, per non perderne le virtù. Per conservare la maggior quantità possibile di proprietà suggeriamo di utilizzare per la cottura l'acqua dell'ultimo lavaggio.

Gli sportivi trovano negli spinaci un alimento che offre vitamine, sali minerali ma soprattutto ferro e proteine per dare più forza ai muscoli. Il miracoloso effetto degli spinaci su Braccio di Ferro si fonda quindi sulla realtà, rendendoli adattissimi per gli sportivi. Anche i più giovani dovrebbero seguire l'esempio di Braccio di Ferro consumando più spinaci per approfittare dell'energia che possono fornire.

La nostra mascotte Verdina ricorda che con un piatto di spinaci soddisfiamo il nostro fabbisogno giornaliero di frutta e verdura VERDE. Per completare la giornata ci mancano il bianco, il giallo-arancio, il rosso ed il viola.

6 - SUSINE

Le susine sono il frutto dell'albero del Prunus, un arbusto appartenente alla famiglia delle Rosacee. Sono frutti oblunghi o tondi, con polpa e buccia di colore giallo o rosso-violaceo, ricoperta da una sostanza cerosa, chiamata pruina. Il nocciolo è allungato e appuntito. Molti, quando le vedono, sono indecisi se chiamarle susine oppure prugne. Ma sono due frutti diversi o lo stesso frutto? La risposta è semplicissima: sono lo stesso frutto, che quando è fresco si chiama susina, e quando è secco si chiama prugna. Le susine hanno un sapore più acidulo, mentre le prugne sono molto dolci e nutrienti, ricche di calorie e sali minerali. La maggior parte delle susine si mangiano fresche, ma se ne possono ricavare squisite marmellate. Altre varietà, soprattutto quelle più acide e meno succose, possono essere cucinate, come spesso si fa soprattutto nei paesi del Nord Europa.

7 - ZUCCHINE

In una simpatica pubblicità degli anni Novanta uno sveglio bimbetto lamentava che, senza l’immancabile ingrediente proposto nello spot, “le zucchine, da sole, non filano”. Pubblicità piacevole e ben realizzata, ma largamente ingenerosa verso le nostre amiche zucchine. Vediamo perché.
In primo luogo, dobbiamo sapere che le zucchine contengono poche calorie, sono leggere e non ingrassano. Consumate al naturale, per esempio cotte a vapore, offrono il meglio dei loro principi nutritivi naturali, in particolare potassio e vitamine.
Se cerchiamo la creatività, nelle zucchine abbiamo trovato un ottimo alleato: il sapore delicato e caratteristico rende le zucchine componenti ideali per piatti e pietanze. Le zucchine ripiene, per esempio, ottenute facendo incontrare zucchine tenere e fresche con pomodori maturi, carne di vitello tritata, prezzemolo, cipolla, parmigiano grattugiato e olio d’oliva extravergine. Possiamo anche ispirarci al mare, sostituendo la carne di vitello con tonno, acciughe e maggiorana. Se poi vogliamo esagerare, ecco le zucchine fritte: zucchine, olio extravergine d’oliva e la pastella di copertura con farina, uova, formaggio grattugiato e prezzemolo. In primavera poi le zucchine sono disponibili anche con il fiore, che possiamo pastellare e friggere per portare in tavola la freschezza dell’orto.
Oro della Terra vi propone zucchine tutto l’anno, dalle migliori zone di produzione italiane e dagli orti marchigiani. Con la garanzia Oro della Terra, le vostre zucchine “fileranno” sempre. Basta provarle.

ZUCCHINE E BELLEZZA
Le zucchine hanno un bassissimo valore calorico e sono composte per il 95% d'acqua. Contengono molte vitamine A e C e carotenoidi, che apportano una consistente azione antitumorale. Sono riconosciute molto utili per astenie, infiammazioni urinarie, insufficienze renali, dispepsie, enteriti, dissenteria, stipsi, affezioni cardiache e diabete. Oltre a tutto quello già elencato, fin dall'antichità venivano utilizzare per favorire il sonno, rilassare la mente, ed era particolarmente indicato per chi si sentiva spossato. Inoltre le zucchine hanno azione benefica sulla nostra pelle, giacché favoriscono l'abbronzatura, essendo molto presente la vitamina A, e combattono l'invecchiamento.