CILIEGIE

La ciliegia è il frutto del ciliegio (Prunus avium), una pianta presente nel bacino del Mediterraneo da circa tremila anni. Le prime notizie sulla sua diffusione si hanno in Egitto, nel settimo secolo a.C. In seguito il ciliegio si è diffuso in Grecia (terzo secolo a.C.) e in Italia. Del ciliegio nel nostro Paese parlò per primo Varrone in epoca romana, seguito poi da Plinio il Vecchio nella sua Naturalis Historia, secondo cui furono importati a Roma nel 72 a.C. da Lucio Licinio Lucullo i primi alberi di ciliegie. I frutti si presentano con forma arrotondata, carnosi e succosi, con la buccia liscia: hanno lunghi e fini peduncoli attaccati a gruppi sui rami. La ciliegia al suo interno contiene un nocciolo color legno e duro. 

TIPOLOGIE E VARIETA’

Il ciliegio comprende due specie distinte: a frutto dolce e a frutto acido. 
Il ciliegio dolce dà due tipi di frutti diversi: le ciliegie duracine e le ciliegie tenerine: le ciliegie duracine, dette comunemente duroni), hanno polpa croccante e dura con colore rosso nerastro o bianco, mentre le ciliegie tenerine hanno polpa succosa e morbida dal colore nero o rosso.

ORIGINE E PERIODI COMMERCIALI

Il ciliegio è coltivato in Europa, Asia, Australia, America. In Italia le ciliegie provengono da Veneto, Emilia-Romagna, Puglia e Campania, soprattutto con varietà duracine.
Le ciliegie italiane sono disponibili da maggio a luglio, mentre durante l’inverno e le feste di Natale si trovano ciliegie provenienti dall’Emisfero Australe: Cile, Argentina, Sud Africa.

SCHEDA NUTRIZIONALE

La ciliegia è una discreta fonte di vitamina C. La ciliegia dolce fornisce una buona quantità di potassio e si caratterizza per la presenza di elementi come fibre, calcio, fosforo, vitamine, tannini e fruttosio, uno zucchero adatto anche agli obesi e ai diabetici. Ci sono poi i flavonoidi, di cui fanno parte gli antociani, utili contro i radicali liberi.

FRUTTO A BASSO CONTENUTO CALORICO, SENZA GRASSI E SODIO

ALLERGENI E OGM

Glutine: le ciliegie non contengono glutine.
Le ciliegie non contengono altri allergeni identificati dal Decreto Legislativo 8 febbraio 2006, n. 114.
Le ciliegie fornite da Oro della Terra non hanno origine da organismi geneticamente modificati (OGM).
Gli imballaggi e i materiali a contatto con le ciliegie vendute da Oro della Terra non contengono lattice di gomma.

ETICHETTA / INDICAZIONI ESTERNE

Ciascun imballaggio contenente ciliegie porta, in caratteri raggruppati su uno stesso lato, leggibili, indelebili e visibili dall’esterno, le indicazioni seguenti:
Paese di origine ed eventualmente zona di produzione o denominazione nazionale, regionale o locale.
Questa informazione è riportata anche sui documenti di trasporto.

CONSERVAZIONE DOMESTICA

Le ciliegie vanno conservate in frigorifero, in un sacchetto di plastica bucherellato perché sono soggette a disidratarsi velocemente e si conservano 4-5 giorni se la polpa è soda e 2-3 giorni se invece fosse più molle o nel caso di ciliegie tenerine.
In frigorifero dobbiamo tenere le ciliegie non insacchettate lontano da alimenti aromatici, perché tendono ad assorbire gli odori. 
Si possono anche congelare, con o senza nocciolo, coperte da un po’ di zucchero: in questo caso poi il loro uso è da destinarsi alla cottura.

CILIEGIE E BELLEZZA

Le ciliegie sono davvero un valido amico della salute, prima di tutto perché contengono sostanze antiossidanti che permettono di contrastare l’invecchiamento cellulare, e poi perché sono ricche di vitamina C, potassio, calcio e fosforo. Inoltre, sono un frutto ipocalorico, perfetto da mangiare a merenda come durante i pasti.
Con le ciliegie si può controllare con facilità il peso perché ha effetto sia diuretico sia lassativo e la presenza di fibre solubili aumenta il senso di sazietà. Funziona come le pillole auto-gonfianti, che si usano per dimagrire: le fibre nello stomaco si gonfiano con l’acqua riducendo lo stimolo della fame.
La ciliegia però è d’aiuto anche per conservare a lungo la propria bellezza e per tenere lontane le rughe. E’ antiossidante e stimola la produzione di collagene, apportando così benefici alla nostra pelle e soprattutto distendendo le rughe. Le Terme di Salvarola, in provincia di Modena, hanno preparato una linea cosmetica alla ciliegia biologica che, sfruttando tali proprietà, comprende trattamenti di bellezza e benessere per viso e corpo che depurano e disintossicano, svolgendo al contempo un’azione ristrutturante ed elasticizzante e favorendo il rallentamento del processo di invecchiamento cutaneo.  La ciliegia può essere anche la base di maschere idratanti di bellezza, frullando una decina di ciliegie senza nocciolo e aggiungendole a dello yogurt naturale prima di stendere il prodotto sul viso per lasciarlo in posa quindici minuti.
La ciliegia migliora la circolazione. In questo caso, per sconfiggere la buccia d’arancia si potrebbe preparare un decotto a base di peduncoli essiccati. Ne bastano venti per circa un litro d’acqua: si faranno bollire per qualche minuto prima di bere la tisana fredda.

FRUTTO A BASSO CONTENUTO CALORICO

COMPOSIZIONE E VALORE ENERGETICO

Per 100 gr di prodotto

Parte edibile
86 %
 
Acqua
86,2 gr
 
Proteine
0,8 gr
 
Lipidi
0,1 gr
 
Colesterolo
0,0 mg
 
Carboidrati disponibili
9,0 gr
 
Amido
0,0 gr
 
Zuccheri solubili
9,0 gr
 
Fibra Totale
1,3 gr
 
Fibra solubile
0,49 gr
 
Fibra insolubile
0,8 gr
 
Alcol
0,0 gr
 
Energia
38 kcal
 
Energia
158 kJ
 
Sodio
3 mg
 
Potassio
229 mg
 
Ferro
0,6 mg
 
Calcio
30 mg
 
Fosforo
18 mg
 
Tiamina
0,03 mg
 
Niacina
0,05 mg
 
Vitamina A retinolo eq.
19 µg
 
Vitamina C
11 mg
 
Fonte:
INRAN